Di Sara Marangon

La pizzeria dell'anno aspetta i vostri coupon

Il contest 20 dic 2020

Niente panico e niente affollamenti. C'è tempo fino alle 19 di mercoledì 30 dicembre per consegnare a mano i tagliandi per "La pizzeria dell'anno", la seconda edizione della sfida lanciata dal GdV. Per chi li dovesse spedire via posta, farà fede il timbro postale che dev'essere entro la medesima data. L'indirizzo della redazione a cui inviare o portare a mano i coupon è: via Fermi 205 a Vicenza. Ricordiamo ancora una volta che non saranno ritenute valide le fotocopie dei tagliandi o le schede provenienti dalle pagine di altri giornali. Chiediamo inoltre ai chi vota di non pinzare con la spillatrice i coupon, ma d'inserirli in una busta o in un sacchettino in modo da agevolare la procedura di conteggio.

La gara si è chiusa lo scorso 18 dicembre con l'esclusivo bollino da 200 punti. È stata una sfida entusiasmante che ha appassionato numerosissimi lettori e che ha coinvolto un centinaio di pizzerie di Vicenza e provincia, ma anche diversa perché ha dovuto fare i conti con le restrizioni e le nuove regole imposte dai dpcm per gestire la pandemia. Tutti si sono dovuti reinventare per soddisfare in maniera diversa l'affezionata clientela. E proprio quest'ultima, assieme ad amici, parenti e compaesani, ha ricambiato la cortesia ritagliando, compilando e consegnando alla redazione del nostro giornale migliaia di tagliandi. Con l'ultima speciale scheda, dunque, si è chiusa una gara che ha avuto anche il compito di provare a portare un po' di leggerezza e di ottimismo in tutte le pizzerie del territorio.

Nelle prime settimane del 2021 si conoscerà la classifica definitiva, ma resterà come di consueto un punto di domanda sull'ordine delle prime dieci posizioni che saranno pubblicate in ordine alfabetico. I primi dieci pizzaioli o gestori classificati, infatti, saranno successivamente invitati ad un evento e, in quell'occasione, si svelerà la top ten e si conoscere quindi il vincitore della sfida. Difficile dire che tipologia di festa sarà, certo è che in base alle ordinanze in atto il direttore del GdV Luca Ancetti proverà a creare un evento quanto più possibile conviviale e a tema con la regina della cucina italiana: la pizza.